Risultati e voti della 19° giornata di Serie A

Intro articolo risultati e voti serie a
EMPOLI-PALERMO 1-0
L’Empoli ottiene un’importantissima vittoria in ottica salvezza, battendo al Castellani 1-0 il Palermo.
E’ stata una partita molto combattuta che è stata decisa da un goal su rigore di Massimo Maccarone, entrato nella ripresa. Tre punti molto pesanti per l’Empoli che affossa il Palermo che ora dovrà sperare in un miracolo per conquistare una salvezza che ad oggi sembra davvero impossibile.MARCATORE: 78′ Maccarone rig. (E).

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 6; Bellusci 6, Cosic 6,5, Laurini 6, Pasqual 6,5; Croce 6, Diousse 6, Krunic 5,5; Saponara 5 (64′ Pucciarelli 6); Marilungo 5,5 (76′ Maccarone 6,5), Mchedlidze 6,5. A disp.: Pelagotti, Pugliesi, Dimarco, Veseli, Buchel, Matheus Pereira, Mauri, Tello, Tchanturia. All.: Martusciello 6,5.
PALERMO (3-4-2-1): Posavec 6,5; Cionek 5,5 (81′ Diamanti sv), Goldaniga 6, Gonzalez 6; Morganella 6 (75′ Aleesami 5,5), Rispoli 5,5, Bruno Henrique 6,5, Gazzi 6; Jajalo 5,5 (83′ Balogh sv), Quaison 6,5; Nestorovski 5. A disp.: Fulignati, Marson, Pezzella, Vitiello, Chochev, Embalo, Hiljemark, Sallai, Trajkovski. All.: Corini 5,5.
ARBITRO: Paolo Valeri 6.
NOTE: Ammoniti: Laurini (E), Bruno Henrique, Cionek, Morganella (P).
Angoli: 6-2. Rec.: pt 1′, st 5′.

NAPOLI-SAMPDORIA 2-1
Il Napoli all’ultimo respiro trova un’insperata vittoria che consente alla squadra di Maurizio Sarri di proseguire nell’impegnativa rincorsa alla Juventus capolista. La Sampdoria, passata in vantaggio con un autogoal di Hysaj, non ha saputo placare l’onda d’urto della squadra partenopea che nella ripresa ha raggiunto il pareggio con Gabbiadini al 78°. In pieno recupero, quando la partita sembrava destinata a concludersi con un pareggio, Tonelli ha regalato la vittoria al Napoli con il goal al 95°.

MARCATORI: 30′ Hysaj aut. (S); 78′ Gabbiadini (N), 90’+5 Tonelli (N).

NAPOLI (4-3-3): Reina 6,5; Chiriches 6, Hysaj 5,5, Strinic 6,5, Tonelli 6,5; Allan 5,5 (58′ Zielinski 6), Hamsik 6, Jorginho 5,5 (72′ Gabbiadini 6,5); Callejon 6,5, Insigne 6, Mertens 6,5. A disp.: Rafael, Sepe, Lasicki, Maggio, Maksimovic, Diawara, Giaccherini, Rog, Insigne, Pavoletti. All.: Sarri 6.
SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni 6,5; Pedro Pereira 6,5, Regini 6,5, Silvestre 6, Skriniar 6; Alvarez 6, Barreto 6, Praet 5,5 (76′ Linetty 6); Torreira 6; Quagliarella 5,5 (50′ Muriel 6,5), Schick 6,5 (64′ Dodò 6). A disp.: Krapikas, Tozzo, Bereszynski, Pavlovic, Bruno Fernandes, Cigarini, Djuricic, Palombo, Budimir. All.: Giampaolo 6,5.
ARBITRO: Marco Di Bello 5,5.
NOTE: Espulso: Silvestre (S) al 61′ per doppia ammonizione.
Ammonito: Hysaj (N).
Angoli: 3-0. Rec.: pt 1′, st 6′.

UDINESE-INTER 1-2
Quarta vittoria consecutiva per l’Inter di Stefano Pioli. I nerazzurri hanno faticato parecchio per avere la meglio sull’Udinese che sta attraverso un grande momento di forma. I padroni di casa, passati in vantaggio al 17° con Jankto, non hanno saputo sfruttare le due occasioni per portare il risultato sul 2-0. L’Inter, che per lunghi tratti ha subito il gioco della squadra di Del Neri, ha trovato il pareggio al 47° del primo tempo, in pieno recupero con un goal di Perisic. Nella ripresa la partita si è svolta sulla falsa riga del primo tempo ed al minuto 87 la squadra di Pioli ha trovato il goal vittoria con un goal di testa ancora di Perisic.

MARCATORI: 17′ Jankto (U), 45’+2 Perisic (I); 87′ Perisic (I).

UDINESE (4-3-3): Karnezis 5; Danilo 6, Felipe 5,5, Samir 6,5, Widmer 6,5; De Paul 5,5 (72′ Perica 6), Fofana 6, Jankto 7; Kums 6,5 (62′ Hallfredsson 5,5), Thereau 5 (80′ Matos sv), Zapata 6. A disp.: Perisan, Scuffet, Angella, Faraoni, Heurtaux, Ali Adnan, Bovolon, Magnino, Ewandro. All.: Delneri 6.
INTER (4-2-3-1): Handanovic 6,5; Ansaldi 5,5, D’ambrosio 6,5, Miranda 6,5, Murillo 5,5; Banega 5,5 (56′ Joao Mario 6,5), Brozovic 5,5; Candreva 7, Kondogbia 5 (83′ Eder sv), Perisic 7,5 (90′ Andreolli sv); Icardi 6,5. A disp.: Berni, Carrizo, Nagatomo, Ranocchia, Santon, Gnoukouri, Biabiany, Gabriel Barbosa, Palacio. All.: Pioli 6.
ARBITRO: Daniele Doveri 5,5.
NOTE: Ammoniti: Brozovic, Kondogbia (I), Fofana, Jankto, Thereau (U).
Angoli: 3-6. Rec.: pt 2′, st 10′.

SASSUOLO-TORINO 0-0
Il Sassuolo strappa un importantissimo pareggio in casa contro il Torino. La squadra granata di Mihajlovic non è riuscita ad espugnare il Mapei Stadium nonostante alcune importanti occasioni ed il debutto di Iturbe. Da segnalare nel Sassuolo, il ritorno in campo di Berardi che potrebbe essere decisivo in un momento complicato per la squadra neroverde.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Acerbi 6,5, Letschert 6, Lirola 6,5, Peluso 6; Aquilani 6, Politano 5,5 (72′ Berardi 5,5), Sensi 6; Defrel 5, Ragusa 5,5, Ricci 6 (78′ Matri sv). A disp.: Pegolo, Pomini, Adjapong, Dell’orco, Erlic, Terranova, Duncan, Franchini, Iemmello, Pierini. All.: Di Francesco 5,5.
TORINO (4-3-3): Hart 6; Barreca 5,5, Moretti 6 (83′ Castan sv), Rossettini 6, Zappacosta 6; Benassi 6,5, Obi 6,5 (79′ Baselli 5,5), Valdifiori 6; Belotti 6,5, Iago Falque 5,5, Ljajic 5 (67′ Iturbe 5). A disp.: Cucchietti, Padelli, Ajeti, Avelar, De Silvestri, Lukic, Boyé, Martinez, Maxi Lopez. All.: Mihajlovic 6.
ARBITRO: Massimiliano Irrati 6,5.
NOTE: Ammoniti: Baselli, Belotti, Valdifiori (T), Berardi, Ragusa (S).
Angoli: 1-7. Rec.: pt 1′, st 4′.

CHIEVO-ATALANTA 1-4
Spettacolare vittoria esterna dell’Atalanta che sbanca il Bentegodi con una rombante vittoria. I ragazzi di Mister Gasperini, guidati da un grande Papu Gomez autore di una doppietta, ha portato a casa i tre punti confermandosi come rivelazione del campionato. Il Chievo non ha potuto molto contro la squadra nerazzurra che ha concesso il goal della bandiera a Pellissier.

MARCATORI: 4′ Gomez (A), 23′ Gomez (A), 42′ Conti (A); 62′ Pellissier (C), 69′ Freuler (A).

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino 6; Dainelli 5,5, Frey 5, Gamberini 5,5, Gobbi 6; Birsa 5 (84′ Kiyine sv), Castro 5,5, De Guzman 5 (47′ Bastien 5,5); Radovanovic 6; Meggiorini 5 (46′ Floro Flores 6), Pellissier 6. A disp.: Bressan, Confente, Cesar, Costa, Spolli, Depaoli, Izco, Vignato, Inglese. All.: Maran 5,5.
ATALANTA (3-4-1-2): Berisha 5,5; Conti 7, Masiello 6,5, Toloi 6,5; Zukanovic 6,5, Freuler 7, Gomez 8 (87′ D’alessandro 5,5), Grassi 6 (68′ Konko 6); Kurtic 5,5; Spinazzola 6,5, Petagna 6,5 (89′ Paloschi sv). A disp.: Bassi, Sportiello, Bastoni, Caldara, Gagliardini, Melegoni, Migliaccio, Pesic. All.: Gasperini 7,5.
ARBITRO: Federico La Penna 5,5.
NOTE: Ammoniti: Grassi (A), Frey (C).
Angoli: 4-3. Rec.: pt 0′, st 2′.

LAZIO-CROTONE 1-0
La Lazio ha dovuto faticare parecchio per avere la meglio sul Crotone che non ha affatto demeritato. La squadra biancoceleste infatti ha trovato la vittoria con un goal di Ciro Immobile al 90°, che ha fatto esplodere l’Olimpico. Il Crotone come detto non ha demeritato contro la squadra capitolina ma deve fare i conti con una classifica divenuta molto complicata.

MARCATORE: 90′ Immobile (L).

LAZIO (4-3-3): Marchetti 6,5; Basta 6,5, De Vrij 6,5, Hoedt 6,5, Radu 6,5; Biglia 5,5 (83′ Rossi sv), Milinkovic-Savic 6,5, Parolo 6,5; Immobile 7, Lombardi 6,5 (77′ Kishna sv), Luis Alberto 5 (82′ Cataldi sv). A disp.: Strakosha, Vargic, Bastos, Patric, Prce, Wallace, Leitner. All.: Inzaghi 7.
CROTONE (4-3-3): Festa 7,5; Ceccherini 6,5, Ferrari 6,5, Martella 5,5 (90′ Simy sv), Sampirisi 6,5; Barberis 6,5, Crisetig 6,5, Rohden 6,5; Falcinelli 6,5, Stoian 4,5 (51′ Palladino 6), Trotta 6 (81′ Rosi sv). A disp.: Cojocaru, Viscovo, Dussenne, Suljic, Capezzi, Fazzi, Gnahoré, Salzano, Nalini. All.: Nicola 6,5.
ARBITRO: Fabio Maresca 6.
NOTE: Ammoniti: Lombardi (L), Festa, Rohden (C).
Angoli: 13-0. Rec.: pt 1′, st 5′.

GENOA-ROMA 0-1
La Roma esce dallo Stadio Marassi con un’importante vittoria contro il Genoa. I giallorossi hanno avuto la meglio sulla squadra di Mister Juric con un autogoal del genoano Izzo.
La squadra di Spalletti può così continuare la corsa scudetto ma deve probabilmente rivedere alcuni meccanismi di gioco, apparsi prevedibili.MARCATORE: 36′ Izzo aut. (R).

GENOA (3-4-3): Perin 6,5 (9′ Lamanna 6); Burdisso 6, Izzo 5, Munoz 5,5; Cofie 5,5, Laxalt 6, Lazovic 6 (77′ Pinilla 6), Ninkovic 5 (62′ Edenilson 6); Rigoni 5,5, Ocampos 6,5, Simeone 5. A disp.: Zima, Biraschi, Fiamozzi, Gentiletti, Orban, Beghetto, Morosini, Quaini, Pandev. All.: Juric 5,5.
ROMA (3-4-2-1): Szczesny 7,5; Bruno Peres 6,5 (85′ Manolas sv), Emerson Palmieri 6, Fazio 6,5; Juan Jesus 6, Rudiger 6,5, De Rossi 6, Nainggolan 7 (87′ Paredes sv); Strootman 6,5, Dzeko 6,5; Perotti 5 (78′ El Shaarawy 6). A disp.: Alisson, Lobont, Mario Rui, Seck, Gerson, Totti, Tumminello, Tumminello. All.: Spalletti 6,5.
ARBITRO: Nicola Rizzoli 6.
NOTE: Ammoniti: De Rossi, Fazio, Rudiger, Strootman (R), Cofie, Ocampos (G).
Angoli: 1-7. Rec.: pt 2′, st 4′.

MILAN-CAGLIARI 1-0
Archiviata la vittoria della Supercoppa Italiana, il Milan si è rituffato nel campionato di Serie, ospitando il Cagliari allo stadio di San Siro. La squadra di Montella ha avuto la meglio sulla compagine sarda con un goal di Bacca all’88 ma ha dovuto faticare parecchio per portare a casa i tre punti. La squadra di Massimo Rastelli infatti ha cercato di gettare il cuore oltre l’ostacolo ma ha dovuto arrendersi al goal rossonero nel finale di gara.

MARCATORE: 88′ Bacca (M).

MILAN (4-3-3): Donnarumma 6; Abate 6 (27′ Antonelli 5,5), De Sciglio 6, Paletta 6,5, Romagnoli 6; Bonaventura 5 (65′ Bertolacci 5,5), Locatelli 6,5, Pasalic 5,5 (79′ Lapadula 7); Suso 6, Bacca 7, Niang 5,5. A disp.: Gabriel, Plizzari, Calabria, Ely, Gustavo Gomez, Zapata, Honda, Poli, Sosa. All.: Montella 6.
CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael 6,5; Bruno Alves 6,5, Capuano 6, Ceppitelli 5,5, Pisacane 6,5; Barella 6,5, Dessena 6 (90′ Giannetti sv), Di Gennaro 7; Isla 5; Farias 5,5 (77′ Joao Pedro 5), Sau 6,5 (73′ Borriello 6). A disp.: Colombo, Crosta, Bittante, Murru, Salamon, Munari, Tachtsidis. All.: Rastelli 6,5.
ARBITRO: Piero Giacomelli 6,5.
NOTE: Espulso: Bruno Alves (C) al 90′. Ammonito: Isla (C)
Angoli: 11-3. Rec.: pt 3′, st 6′.

JUVENTUS 3-0 BOLOGNA
La Juventus non ha avuto molta difficoltà ad avere la meglio sul Bologna che non ha mai dato l’impressione di poter impensierire i campioni in carica. I bianconeri hanno aperto la gara al 7° minuto con Higuain che non ha avuto problemi a battere Mirante. Il raddoppio è arrivato al 41° con il rigore trasformato da Dybala. L’asse argentino colpisce ancora al 55° con Higuain che di testa chiude l’incontro sul 3-0.

MARCATORI: 7′ Higuain (J), 41′ Dybala rig. (J); 55′ Higuain (J).

JUVENTUS (4-3-1-2): Neto 6; Barzagli 6, Chiellini 6,5, Lichtsteiner 6,5, Asamoah 6,5; Khedira 6,5 (81′ Rincon sv), Marchisio 6,5, Pjanic 7 (69′ Cuadrado 6); Sturaro 6,5; Dybala 6,5, Higuain 7,5 (74′ Mandzukic 6). A disp.: Audero, Del Favero, Rugani, Semprini, Hernanes, Pjaca. All.: Allegri 7.
BOLOGNA (4-3-3): Mirante 6; Maietta 5,5, Masina 6, Oikonomou 5, Torosidis 5,5; Di Francesco 6,5 (88′ Mounier sv), Donsah 5,5, Dzemaili 5,5 (71′ Pulgar 5,5); Krejci 5 (72′ Rizzo 5,5), Viviani 6, Destro 5. A disp.: Da Costa, Sarr, Ferrari, Gastaldello, Krafth, Mbaye, Nagy, Floccari, Okwonkwo. All.: Donadoni 5,5.
ARBITRO: Maurizio Mariani.
NOTE: Ammoniti: Lichtsteiner (J), Di Francesco, Torosidis (B).
Angoli: 6-2. Rec.: pt 2′, st 3′.

CLICCA QUI E CONSULTA LA CLASSIFICA AGGIORNATA DELLA SERIE A

 

  • Show Comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

comment *

  • name *

  • email *

  • website *

Questo sito fa uso sia di cookie tecnici sia di cookie di parti terze. Scopri i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi